Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» 2013 05 14 Verbale
Mer Mag 15, 2013 6:00 pm Da Annalisa

» 2011 06 17 Verbale
Mer Set 26, 2012 6:42 pm Da Annalisa

» 2011 05 03 Verbale
Mer Set 26, 2012 6:41 pm Da Annalisa

» Apericena 17 maggio 2011
Mer Mag 04, 2011 6:46 pm Da Annalisa

» 2011 03 08 Verbale
Dom Mag 01, 2011 7:00 pm Da Annalisa

» 2011 03 08 Verbale
Gio Mar 10, 2011 7:09 pm Da Annalisa

» 2011 02 22 Verbale
Gio Mar 03, 2011 9:53 pm Da Annalisa

» 2010 04 27 Verbale
Lun Dic 27, 2010 9:59 pm Da Annalisa

» 2010 05 11 Verbale
Lun Dic 27, 2010 9:58 pm Da Annalisa

» Verbale 8 giugno 2010 - tessera bocciofila
Lun Dic 27, 2010 9:56 pm Da Annalisa

» Verbale 14 settembre 2010
Lun Dic 27, 2010 9:54 pm Da Annalisa

» Verbale 28 settembre 2010
Lun Dic 27, 2010 9:54 pm Da Annalisa

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

fa' la cosa giusta




AGENDA
MARTEDI' 21.00-23.00
CONSEGNA PRODOTTI-ASS. SPORTIVA BOCCIOFILA
2° - 4° MARTEDI' 21.00 CONSEGNA
22.00 RIUNIONE - ASS. SPORTIVA BOCCIOFILA

Ancora un contributo dalla Sicilia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ancora un contributo dalla Sicilia

Messaggio  Marco Milani il Lun Feb 08, 2010 11:35 am

Relazione dell'assemblea regionale GAS siciliani, tenutasi domenica 17 Gennaio a Gela, sul tema
"I GAS IN UN NUOVO MODELLO DI SOCIETÀ SOLIDALE"

I rappresentanti dei GAS siciliani riunitisi ieri, 17 Gennaio, a Gela,
hanno dibattuto sul ruolo che i GAS possono avere nella costruzione di
una nuova società, basata sui principi della solidarietà e quindi su
un diverso modello economico.

Di seguito le proposte a cui siamo giunti in maniera concorde:
1. dobbiamo essere innanzi tutto noi stessi un esempio, un prototipo
di ciò che vorremmo divenisse l'intera società, mostrando
coerentemente e concretamente quali azioni si possono attuare
nell'immediato. Ciò significa consumare in maniera critica,
scegliendo solo prodotti frutto del lavoro di aziende,
cooperative, piccoli produttori e negozianti che hanno deciso di
non perseguire il profitto a tutti i costi ma di agire sempre
all'interno di una cornice di rispetto dell'ambiente, dei
lavoratori, delle culture locali, valorizzando e non degradando il
territorio su cui operano.
Dobbiamo inoltre adottare nella nostra vita quotidiana comportamenti in linea con i principi che enunciamo: ridurre l'utilizzo di plastiche, gli sprechi energetici e di acqua, evitare gli spostamenti con i mezzi privati. Insomma mantenere bassa la nostra impronta ecologica.
Infine, per quanto apparentemente scontato, non dobbiamo dimenticare che la solidarietà e la responsabilità si praticano a cominciare dal rapporto con gli altri membri del GAS. Che ognuno abbia chiaro il proprio ruolo all'interno di questo micro nucleo sociale, sempre essenziale e mai superiore a quello di altri, senza mai delegare o approfittare del lavoro altrui, anche semplicemente dandolo per scontato.

2. costruito il nodo locale bisogna metterlo in rete con gli altri
nodi. L'idea di rete è centrale in questo nuovo paradigma che
vogliamo diffondere, a tutte le scale di osservazione del
fenomeno. La rete GAS è fondamentale per rafforzare il lavoro di
singoli che vanno nella stessa direzione, facendo della lotta di
uno la lotta di tutti, con la presenza fisica in loco quando è
necessario mostrarsi in molti e determinati, con lo scambio di
idee perchè la soluzione di un problema specifico in un territorio
specifico diventi patrimonio di tutti.
Un altro aspetto che abbiamo considerato sono le "ramificazioni" che
ogni GAS possiede localmente. Cioè spesso, chi è membro di un GAS, fa anche parte di un'associazione, di un gruppo religioso, di un'altra
realtà che opera sullo stesso territorio per cambiarlo similmente al
le finalità del GAS. Il Gruppo di Acquisto Solidale può quindi diventar
e il luogo di incontro e coordinamento di tutte le azioni che spesso,
seppure numerose, non riescono ad incidere sulla società perchè portate avanti da gruppi che, pur simili e vicini spazialmente, operano
indipendentemente gli uni dagli altri, perciò debolmente.

3. dal GAS e dalla rete di GAS e sue "ramificazioni" bisogna arrivare
a contaminare l'intera società.
Abbiamo individuato due strade, a nostro avviso da percorrere
parallelamente. Da una parte cercare di coinvolgere i singoli cittadini, dall'altra le istituzioni. Questo perchè siamo convinti che i risultati maggiori e duraturi si abbiano allargando sempre più la base, la società civile, e su questo concentreremo sicuramente sempre il nostro maggiore impegno. È vero però anche che una singola istituzione dalla nostra parte può in un breve lasso di tempo innescare un feed-back positivo di notevoli proporzioni, perchè investe anche la società civile, spesso scettica, soprattutto al
sud, di fronte ai movimenti spontanei e con strutture orizzontali che
parlano di nuove relazioni umane, altra economia ecc., e che riconosce
invece come autorevoli istituzioni e televisione.
Un esempio esplicativo: i GAS siciliani si sono proposti di portare i
prodotti biologici e km 0 nelle mense pubbliche, come già succede in
altre parti d'Italia.
Sicuramente lavoreremo molto dentro le scuole, cercheremo di
incontrare le famiglie e fare informazione per le strade. Chiederemo però incontri anche con i comuni, proponendo che nei bandi per il rifornimento delle mense di asili, scuole, carceri, ospedali venga dato maggiore punteggio alle aziende locali, che producono con metodi biologici, che dimostrino la messa in regola di tutti i lavoratori, che si siano distinte per trasparenza e attività antimafia ecc.
Questo sarebbe uno stimolo per i produttori locali ad entrare in
questa nuova ottica e, nei luoghi pubblici su menzionati, si stimolerebbero maggiormente i singoli individui a formarsi una coscienza critica su certe questioni per poter essere in seguito loro stessi a pretendere certi servizi dalle amministrazioni pubbliche.

Abbiamo quindi chiuso i lavori ribadendo l'importanza di mantenere
viva la Rete; questo significherà incontrarsi fisicamente con una certa
cadenza, con una frequenza maggiore tra GAS della stessa città o di
paesi limitrofi e continuare a coordinarci, a scambiarci informazioni e
ad aggiornarci sulle nostre attività, sostenendoci a vicenda, infittendo
la comunicazione tramite la rete informatica.
avatar
Marco Milani

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.08.09
Età : 54
Località : Firenze

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum