Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» 2013 05 14 Verbale
Mer Mag 15, 2013 6:00 pm Da Annalisa

» 2011 06 17 Verbale
Mer Set 26, 2012 6:42 pm Da Annalisa

» 2011 05 03 Verbale
Mer Set 26, 2012 6:41 pm Da Annalisa

» Apericena 17 maggio 2011
Mer Mag 04, 2011 6:46 pm Da Annalisa

» 2011 03 08 Verbale
Dom Mag 01, 2011 7:00 pm Da Annalisa

» 2011 03 08 Verbale
Gio Mar 10, 2011 7:09 pm Da Annalisa

» 2011 02 22 Verbale
Gio Mar 03, 2011 9:53 pm Da Annalisa

» 2010 04 27 Verbale
Lun Dic 27, 2010 9:59 pm Da Annalisa

» 2010 05 11 Verbale
Lun Dic 27, 2010 9:58 pm Da Annalisa

» Verbale 8 giugno 2010 - tessera bocciofila
Lun Dic 27, 2010 9:56 pm Da Annalisa

» Verbale 14 settembre 2010
Lun Dic 27, 2010 9:54 pm Da Annalisa

» Verbale 28 settembre 2010
Lun Dic 27, 2010 9:54 pm Da Annalisa

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

fa' la cosa giusta




AGENDA
MARTEDI' 21.00-23.00
CONSEGNA PRODOTTI-ASS. SPORTIVA BOCCIOFILA
2° - 4° MARTEDI' 21.00 CONSEGNA
22.00 RIUNIONE - ASS. SPORTIVA BOCCIOFILA

verbale intergas fiorentini 7.11.09

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

verbale intergas fiorentini 7.11.09

Messaggio  Admin il Ven Nov 27, 2009 11:10 pm

Verbale
riunione del 7 novembre, intregas fiorentini,


tenuta
al circolo ARCI di Sant'Andrea a Rovezzano.



ELENCO
GRUPPI PRESENTI



  1. GASant'AndreaSolidale:
    Pier Luigi Nerbini, Anne Ciuffi, Fabio Bussonati, Elisabetta
    Bertelli,Cristina Bardelloni, Raquel Moreno, Lina Conti


  2. GAS
    Compiobbi: M.Giovanna Lucchesi


  3. MondoGAS:
    Marco Maiani, Eleonora Pallotta, Felice La Torre


  4. GAS
    Barberino: Luca Ceseri


  5. GAS
    Montagnana: Mariellla Stefanoni


  6. GAS
    Ricorboli : Luciano Cennini, Angelo Malcontenti


  7. Equobaleno:
    Lapo Pedani, Simona Lenzi


  8. GAS
    Piagge: Olivia Braschi


  9. GAS
    La Querce: Rita Ferrara


  10. GAStronomi:
    Alessandra Nencioni


  11. GAS
    La Martinella: Carlo Spagnolo


  12. GAS
    Prato Nord: Stefano Vannacci


  13. Molino
    a GAS: Riccardo livi, Valentina Mini, Sara Rebellino, Nicola
    Urbinati


  14. GAStronauti:
    Maria Petrelli


  15. GASsedotti:
    Marta Marini


  16. GAS
    Ponte a Mensola: Riccardo Paci, Alessandro Bonini


  17. GAS
    Settignano: Beatrice Montini, Doretta Cocchi


  18. GAS
    Bio C'é: Massimo Liverani, Patrizia Cicchese, Anna Talarico


  19. GAS
    Chianti: Laura Bennici


  20. GAS
    Todomundo: Clara Daffra


  21. GASbà:
    Marco Farratini


  22. GAS
    Sesto: Marzia Maltinti


  23. GASsolotto:
    Gianluca Bertelli, Fernanda Guarducci


  24. Barbagiac
    Pelago: Francesca Benassai


  25. CampinGAS:
    Renzo Bresciani


  26. SangerGAS:
    Monica Marchiani


  27. GASpaccio:
    Gabriella D'Onofrio, Simona Vanzetto, Lucia Catalano


  28. GAS
    Eticamente: Cristina Marcato



Simona
fa il riepilogo della situazione pregressa:
“I
temi che sono venuti fuori dopo il censimento sono stati: 1) metodo
decisionale, 2 )rappresentanza. Come era la situazione precedente?
Vogliamo cambiare?



Come era
prima:





  1. Struttura:
    era totalmente orizzontale, senza organi, senza niente di formale.
    C’erano pochi Gas, 10-11, che si incontravano in questa
    organizzazione orizzontale;



  2. Metodo
    decisionale: era assembleare, si parlava e si trovava una soluzione
    mediante il confronto e la discussione. Si utilizzava il metodo del
    consenso;



  3. Rappresentanza
    (referenti): non sono organi. Per praticità se c’era da star
    dietro a qualcosa c’era un incaricato che seguiva un determinato
    argomento e poi riferiva agli altri.



Da dove
si riparte:



E’ stato fatto un censimento.
L'esigenza
è nata dalla reazione alla lettera inviata a Freetuscany, decisa in
intergas di settembre



Perchè? Per l’enorme afflusso di Gas
che sono arrivati..era difficile capire quali e chi fossero. Con
Terra Futura ci si è posti il problema. Sono tutti d’accordo con
la filosofia dei Gas? La pensiamo tutti allo stesso modo? Facciamo
allora un censimento su chi vuole partecipare alla vita dei Gas,
vediamo che e quanto siamo, se tutti sono d’accordo con lo statuto
dei Gas etc..



  • Laura
    (GasChianti)




Condividono (come Gas) “in toto”
tutte le cose del prima, metodo decisionale, struttura orizzontale
etc.. Non hanno aderito al censimento ..perchè? Non è piaciuto il
fatto che ci possa essere una struttura rigida, regolata, etc..Non si
sentono ancora pronti, ma vogliono comunque partecipare alla vita dei
Gas. Ma se il censimento è solo per dire chi c’è e chi condivide
i principi dei Gas ok.



  • Cristina
    (Scandicci Eticamente)




Ne hanno discusso nel loro Gas.
Parteciperanno alla rete con 1 o più referenti che non hanno delega.
...............



  • Riccardo
    (Ponte a Mensola)




Risponde a Laura. Ok il discorso del
censimento. Bisogna trovare il modo di partecipare tutti alla rete
Intergas. Far sempre passare un ordine del giorno in lista in modo
che tutti i Gas possano partecipare (anche quelli più lontani) per
le cose che interessano.



  • Angelo
    (Ricorboli Soldale)




Grande difficoltà con i Gas nuovi, si
perde tempo per spiegare il funzionamento etc..Sente l’esigenza di
rendere più efficiente il sito web. Vuole trovare un sistema di
permeabilità dei Gas sul sito in modo che le notizie siano immediate
e più semplici. Angelo poi descrive un episodio che si è verificato
in occasione di una manifestazione a Lucca il 23-24-25 Ottobre dove è
stato fatto un volantino sui GAS prodotto dalla Regione Toscana (in
realtà era un’associazione di secondo livello) dove veniva
riportato un testo (tratto da un documento dei Gas) già utilizzato a
Terra futura senza citare la fonte.



  • Lapo
    (Equobaleno)




Riferendosi all’episodio sopracitato
spiega che ha scritto a chi ha redatto il volantino dicendogli che
c’erano delle imprecisioni, che non veniva citata la fonte e che i
Gas non erano stati interpellati. Ha avuto poi un contatto telefonico
dove è emerso che avrebbero fatto volentieri informazione (la
Regione) in quanto c’era una richiesta continua di informazione
alla quale occorre dare risposta. Purtoppo il dibattito via mail ha
generato un errore di comunicazione, occorre andare avanti in maniera
unitaria proprio ora che stiamo crescendo.



  • Simona
    (Equobaleno)




Il sito è nuovissimo ed è ancora tutto
da costruire. Può essere anche completamente stravolto!!



  • Beatrice
    (Gas Settignano)




Come Gas erano rimasti scontenti dal
sentir parlare di strutture, vertici etc. Ritengono rassicurante
quanto detto fino a quel momento. Hanno aderito al censimento ma non
transigono sulla orizzontalità.



  • Luciano
    (Ricorboli solidale)




Sostiene ci siano problemi oggettivi di
rappresentanza. Ritiene ci vogliano piccoli passi avanti nel senso di
determinare le modalità di rappresentanza per interfacciarsi con le
istituzioni (per es. per incontrare la Regione Toscana etc..).



  • Riccardo
    Paci ( GAS Mensola)




Vista l’esiguità del tempo e
l’importanza degli argomenti propone di ridurre gli interventi ad
un minuto.



  • Clara
    ( Todomundo)




Sostiene occorra focalizzare l’attenzione
su queste due fondamentali problematiche: informazione (come darla
all’esterno) e rappresentanza (come va fatta).



  • Sara
    ( Molino a GAS)




Non tutti sono d’accordo a rapportarsi
con l'istituzione Regione. Non bisogna dimenticarsi che siamo vicini
alle elezioni e i Gas possono rappresentare un grande bacino di voti.




  • Gassolotto



Solleva l’attenzione sulla difficoltà
di dare mandati mantenendo l’orizzontalità . Esprime accordo con
l’intervento di Cristina. Disaccordo con dare troppo facilmente
deleghe alle istituzioni. Occorre una metodologia di rappresentanza
che garantisca il volere di tutti.



  • Simona
    ( Equobaleno)




In relazione alle discussioni in lista
rileva che spesso le persone che più intervengono non partecipano
poi agli Intergas. Rileva grande confusione tra gli interventi in
lista, generata in gran parte dall’assenza all’Intergas.
Necessità di focalizzare se c’è un accordo generalizzato sul
metodo del consenso e sulle modalità di rappresentanza per argomenti
specifici.



  • Monica
    (Sangergas)




Ribadisce grande contrarietà a
verticismi, deleghe fisse etc.. I Gas hanno una forza nuova di agire
in modo diverso.



  • Beatrice
    ( Gas Settignano)




Condivide quanto detto da Monica. Rileva
che non essendo circolato in rete il verbale dell’Intergas questo
abbia generato confusione(vedi mail) e mancanza di informazione su
quanto accaduto.



  • Valentina
    (Molino a Gas)




Ritiene che l’apertura a tutti dei Gas
sia la grande forza ma anche un po’ il limite. Non ci definiamo,
non ci diamo dei limiti.



  • Clara
    (Todomundo)




Ritiene sia giusto andare avanti, votare
per non avere posizioni di stallo. Crede sia giusto, per chi non ne
ha discusso nel proprio Gas, darsi 15 gg di tempo.



  • Lapo
    (Equobaleno)




Affronta l’argomento informazione.
Vuole decidere se sfruttare o meno la possibilità che ci da la
Regione Toscana di darci voce.



  • Simona
    (Equobaleno)




Ritiene sia giusto riportare le notizie
dei Gas basta citarne le fonti



  • Laura
    (GASchianti)




Pensa che la Regione abbia grande
interesse in relazione ai Gas, ritenendoli una ricchezza. Forse non è
giusto demonizzare l’ente pubblico ma si sicuramente ci sono dietro
interessi precisi.



  • Pierluigi
    (GASantAndrea)




Sottolinea il fatto che è necessartio
prendere decisioni che poi, se inefficaci, posso essere ridiscusse e
cambiate.



  • Gaspaccio
    (??)




E’ d’accordo con l’intervento di
Monica per gli aspetti decisionali. Occorre analizzare cosa si deve
decidere. L’orizzontalità riveste un valore fondante di ogni Gas.
Necessità di preparare mozioni precise ed articolate, da discutere
nei gruppi e successivamente votare.



  • Massimo
    ( bio c'è)




Ritiene di grande interesse l’uso del
sito internet per esempio per fare ordini (vedi ultima esperienza
clementini). In relazione al metodo decisionale rileva che ce ne
siano 5-6 da scegliere e non sono stati discussi. L’Intergas non è
un’assemblea ma un’entità. Rileva le difficoltà che comporta la
scelta del metodo del consenso: difficile prendere decisioni.



  • Cristina
    ( Eticamente)




Nota sfiducia all’interno
dell’Intergas, paura e sfiducia del vecchio. Ritiene sia
fondamentale recuperare l’aggettivo “solidale”. Non stare
dietro ai finti gas per non perdere temp e energie. Occorre fare una
votazione sul metodo.



  • Carlo
    (Martinella Gas)




Ritiene giusto utilizzare di più il
sito, trovare dei nomi che ci stiano dietro. Questi nomi erano già
stati trovati e poi non se ne è fatto di niente. L’informazione è
importante. Fondamentale l’orizzontalità della struttura.



  • Olivia
    ( Piagge)




I produttori devono avere rapporti con le
istituzioni e quindi anche noi avendo visto che poi sono le
istituzioni ad avere i soldi per dare i contributi agli agricoltori.
Occorre scegliere il metodo decisionale e discutere i rapporti con le
strutture pubbliche.



  • Alessandra
    (Gastronomi)




Solleva la problematica dell’informazione
visto il bombardamento di richieste per i nuovi iscritti.



  • Maria
    (Gastronauti)




Occorre stare attenti alle interferenze
esterne. Ciò necessita di controllo. Quello che è veramente
importante è l'acquisto e la solidarietà. Forse sarebbe più
importante un rapporto con il Quartiere piuttosto che con la Regione.



  • Simona
    (Equobaleno)




Ritiene invece giusto valutare il
discorso sui finti Gas, magari in un prossimo futuro. Ravvede la
necessità di lavorare per gruppi. Tutte queste discussioni si sono
scatenate dopo il “censimento”. Perché? Cosa è cambiato
rispetto a prima?



  • Marta
    Marini (Gassedotti)




Ritiene importante far girare
l’informazione e arrivare informati agli Intergas sugli argomenti
di discussione. D’accordo con Simona nel lavorare per gruppi.



  • Luciano
    ( Ricorboli)




Ravvede importanza delle istituzioni
anche per alcuni progetti che stanno portando avanti come gas
Ricorboli.


L'intervento
di Luciano viene da più parti contestato. Gli interventi, vista
l'aria di smobilitazione e l'ora tarda, non sono stati verbalizzati.
La discussione è stata interrotta forzatamente vista la necessità
di chiudere il circolo.


Mariella
propone un invito a partecipare ad un convegno sulla filiera corta a
firenze, in cui la provincia avrebbe avuto piacere della nostra
presenza e di un nostro intervento. Dopo una prima breve
contestazione, “SI DECIDE” di partecipare e si offrono Sara e



Conclusioni
Pierluigi che porta l'attenzione sull'alto numero dei partecipanti
sia in termini di persone circa 50 che di gruppi 28.


Difficoltà
di gestione di ruiunioni così numerose con il metodo del consenso,
se non preparate con precisione nel merito.


necessità
di arrivare in riunione con posizioni già discusse nei singoli
gruppi, sugli argomenti all'ordine del giorno, per non bloccare le
decisioni.


Prossima
riunione 19 dicembre 2009, luogo da definire.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 150
Data d'iscrizione : 14.06.09
Località : SCANDICCI

http://gaseticamente.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum